« Vai all'archivio

VERONICA E LA SUA MISSIONE COI GATTI DISABILI...

Inserito da antonella il 17.08.2011
VERONICA E LA SUA MISSIONE COI GATTI DISABILI... -

Veronica, la splendida volontaria che mi ha aiutato un anno fa quando capitò la vicenda di Andrea, la micina che fu impallinata in provincia di Venezia, dedica la sua vita ai gatti disabili investendo energie e risorse.
Sono così numerosi e bisognosi di cure che ora, da sola, non ce la fa più ed ha bisogno di aiuto...dell'aiuto che tutti insieme possiamo darle.
Sono arrivate nell’ultimo mese altre 2 new entry da sommare alle molte altre emergenze che già stava seguendo, animali salvati da sicura eutanasia e/o morte, per cui è facile immaginare quale impresa titanica Veronica debba portare avanti, sia sul piano personale/emozionale che sul piano economico.
Questi piccoli necessitano di attenzioni e cure particolari e se Veronica non li avesse accolti difficilmente avrebbero avuto un'opportunità di vita, anzi, con ogni probabilità, a quest'ora sarebbero morti, chi per eutanasia chi a seguito di notevoli sofferenze.
Tengo a precisare, invece, che la qualità di vita di questi gatti è ottima nonostante la loro disabilità: si muovono, corrono, giocano e interagiscono con gli altri...
Per farvi comprendere a costo di quanto amore e sacrificio ciò sia possibile vi illustro meglio la situazione...
Ogni giorno, tutti i giorni dell'anno - motivo per cui Veronica non si concede un periodo di vacanza da almeno dieci anni - devono essere puliti, disinfettati, medicati, taluni spremuti e portati dal veterinario per cure, terapie e controlli.
Ecco, nello specifico, in cosa consiste prendersi cura di diversi mici disabili...
mattino e sera:
-         spremitura manuale della vescica e controllo feci (se pieni bisogna aiutarli a scaricarsi)
-         bagnetti regolari (visto problema di incontinenza e pannolino), con prodotti dedicati alla cura dei bimbi, quindi molto costosi, senza alcool, profumazioni, completamente ipoallergenici, ecc,ecc.
-         utilizzo di pasta protettiva delle pelle, anche questa con tutte le caratteristiche di cui sopra.
-         utilizzo di pannolini, tipo Pampers, (fascia 2-5 kg.) --- N.B. se ne utilizzano almeno 2/3 pannolini giorno per micio.
-         utilizzo di traverse cm 60x90 cm per facilitare assorbimento della pipì.
-         utilizzo di pomate (IRUXOL, FITOSTIMOLINE, NORUXOL, ecc,ecc.) per curare ed evitare il formarsi di piaghe da decubito da pannolino. Il tutto con integrazione di garze in tessuto non tessuto a protezione della pelle.
Questo primo trafiletto, che già sembra un’impresa (tenete conto che lei ha sia paralizzati che vesciche neurologiche), è aggravato dalle terapie giornaliere (costi di farmacia allucinanti!) che questi mici devono fare (visto che la minzione non è spontanea ma manuale, vanno dati una serie di integratori per evitare infezioni ed infiammazioni di vescica e colon).
Di seguito un piccolo dettaglio dei farmaci usati:
-         Cystocure compresse
-         Urys pasta
-         Stien (c’è anche chi ha problemi di cristalli di struvite……)
-         Preparazione H pomata
Per concludere, non potevano mancare anche le spese veterinarie, che comprendono esami delle urine regolari, antibiogrammi, nel caso di cistiti recidivanti, antibiotici, clisterini per blocchi intestinali, ecc,ecc.
Chiedo veramente a tutti di mettersi una mano sul cuore e di aiutare Veronica a proseguire questa sua missione che non può fermarsi solo per un discorso economico e voglio sperare di non vederla mai costretta a dire NO a simili creature, destinate a fine infausta, perché impossibilitata a mantenerli.
 
 
Potete dare il Vostro contributo con postepay numero:
4023600566331205 intestata a Grecchi Veronica (c.f.: GRCVNC75S62M102M).
 
Un grazie di cuore
 
Antonella
Ass. Canili Veneto

VERONICA E LA SUA MISSIONE COI GATTI DISABILI...

Altre foto ...

 -  -  -
 -  -  -