« Vai all'archivio

Foto che fanno bene al cuore...Trovato splendido stallo, ora cerchiamo meravigliosa adozione!!!

A.A.A....Un Angelo umano per un peloso disastrato cercasi...Garibaldi, l'eroe dei due mondi cerca il suo mondo
Inserito da Antonella il 10.04.2011
Foto che fanno bene al cuore...Trovato splendido stallo, ora cerchiamo meravigliosa adozione!!! - A.A.A....Un Angelo umano per un peloso disastrato cercasi...Garibaldi, l'eroe dei due mondi cerca il suo mondo

NUOVE FOTO DI GARI...splendido mentre si gode il sole!!!

AGGIORNAMENTO AL 27 APRILE 2011

Il mio uovo di Pasqua conteneva una bellissima sorpresa...uno stallo per Garibaldi!!! Non potete immaginare la mia felicità e il mio sollievo nel sentire che una volontaria di Padova, Marina, quando ormai non ci speravamo più, si offriva per lo stallo.
Così, venerdì pomeriggio, siamo andate a prenderlo dal veterinario ma non per riportarlo in strada, come temevo, bensì in una vera casa. Ha accolto il nostro arrivo con un miagolio "canterino"... sembrava ci stesse aspettando...Si è fatto coccolare, passare le salviettine umide e perfino tagliare le unghie senza batter ciglio come se fosse consapevole che a questo appuntamento doveva apparire al meglio delle sue possibilità! Durante il tragitto Garibaldi non ha fiatato nonostante il veterinario ci avesse avvisato che non avrebbe fatto altro che miagolare per tutta la durata del viaggio...Una volta di più il piccolo grande Gari dimostrava di essere un gatto veramente speciale. E ancor più speciale si è dimostrato quando siamo arrivate da Marina; pensavamo che come si fa di solito con i gatti che arrivano in un nuovo ambiente, avremmo dovuto lasciarlo dentro al trasportino al centro della stanza affinchè "prendesse le misure" ma vedendolo particolarmente tranquillo abbiamo aperto il trasportino e, subito, se ne è uscito andando in giro per casa come se avesse sempre abitato lì...un giro in cucina, poi nella stanza attigua e di nuovo in salotto dove noi lo guardavamo sorprese e divertite per la sua "nonchalance". Oplà, un salto sul tavolo! Sentendomi armeggiare con dei sacchetti pensava avessi del cibo da dargli così Marina gli ha preparato una ciotola di croccantini che lui ha divorato in un nanosecondo...Gari è un mangione e nonostante i repentini cambiamenti non aveva perso l'appetito...Tra fusa, coccole e mordicchini siamo rimaste lì per un po' e mai Garibaldi ha dimostrato di essere in difficoltà. Non sembrava certo un gatto di strada bensì un micio che da sempre viveva  in famiglia. Povero piccolo, quanto deve aver sofferto per il suo vagare di anni mentre avrebbe voluto stare in una casa, coccolato e amato! Era così contento della sua nuova collocazione che a un certo punto mi ha dato i "bacini" leccandomi la mano...che dolce!!! Nonostante fossi davvero felice per lui e grata a Marina per la sua disponibilità a tenerlo in stallo quando siamo venute via avevo già nostalgia di lui...quel gatto così dolce e amorevole, così grato alle persone per la cura che gli dedicavano, si era portato via un pezzettino del mio cuore...
Per fortuna Marina continua a scrivermi sms e a mandarmi foto del coccolone così che la felicità di saperlo sereno smorza un po' la sua mancanza...
Vi trascrivo qui alcuni messaggi giusto per farvi capire che aria tira...
 
ore 9,23 del 23.04.2011 "Ci siamo alzati ora, dopo due coccole sul letto. Adesso sta mangiando con appetito, che strano :-) l'unica cosa è che ancora non ha fatto pipì"
ore 9.29 del 23.04.2011 "Subito smentita: appena fatta pipì in cassettina!   Adesso aspettiamo che faccia altro... :-)"
ore 9.34 del 23.04.2011 "Gatto telecomandato: fatto anche altro!"
Al mio sms che chiedeva dove aveva dormito Garibaldi ecco cosa mi ha risposto Marina: "Sul mio letto naturalmente! Quando mi sono svegliata ci siamo fatti un po' di coccole e non è sceso fino a che non mi sono alzata. Adesso, dopo colazione, son tornata a letto a leggere e anche lui è qui su a pisolare. Sembra proprio un gatto che ha già vissuto in casa oppure è "semplicemente" un gatto speciale!" ore 10.13 del 23.04.2011

Lo stallo è uno stallo di lusso e Garibaldi la fa da padrone ma sempre di stallo si tratta...vorremmo trovare per Garibaldi un'adozione altrettanto speciale, così come è speciale lui...

Per adozioni: Antonella 3202318993

AGGIORNAMENTO AL 16 APRILE 2011

GARIBALDI...AMORE MIO!!!

Dire che mi sono innamorata di Garibaldi è la pura e semplice verità

Posso mostrarvi le foto dove si vede la sua trasformazione fisica nel giro di pochissimi giorni ( e di questo non posso che ringraziare il mitico veterinario che lo sta curando) ma quello che non vi posso mostrare è la particolarità del suo carattere.

Garibaldi è un gatto a dir poco meraviglioso, un gatto che si rapporta con l'umano come se non avesse fatto altro durante la sua vita e, invece, la sua è stata una vita randagia da quando era un gatto di pochi mesi. Non è stata neppure una vita facile considerando i segni che porta sul corpo, deve aver lottato con le unghie e con i denti, due dei quali li ha lasciati sul collo di qualche altra creatura...chissà quante lotte per una femmina in calore ma anche per un boccone di cibo, assolutamente non facile da trovare e che il più delle volte sarà costato un calcio da parte di qualcuno che non voleva gatti tra i piedi.

Ma il nostro "eroe dei due mondi, quello felino e quello umano" ha conservato una bontà d'animo e un'affettuosità incredibili.

L'altra sera sono andata a trovarlo dal veterinario e non appena ha sentito la mia voce ha cominciato a miagolare...quando sono entrata nella stanza e gli è stata aperta la gabbia, mi è venuto incontro per farmi le feste come un cagnolino e lì, tra strusciatine, testatine e fusa, abbiamo trascorso un'oretta in sua compagnia. Aveva il suo bel daffare, Garibaldi!...una strusciatina a me, una testatina a mia figlia e un'altra al veterinario...e poi di nuovo...le foto che gli abbiamo scattato ne sono la prova tangibile: ho voluto metterle tutte, anche quelle meno riuscite. La mezza testa di Garibaldi o la figura scentrata sono infatti dovute al fatto che il piccolo non la smetteva di strusciarsi e coccolarsi...Si è fatto prendere in braccio, accarezzare e manipolare senza opporre il minimo di resistenza, al contrario degli altri miei due gatti che non si fanno prendere in braccio pur vivendo con me da quando erano dei cuccioli di due/tre mesi.

Quando l'abbiamo salutato, promettendogli che saremo tornate a trovarlo e che nel frattempo avremmo fatto di tutto per trovargli una famiglia degna di lui, si è messo a piangere perché non voleva che ce ne andassimo.

Garibaldi, Gari per gli amici, circa quattro anni di età, è stato sterilizzato, sottoposto a terapia antibiotica sia per l'infezione in bocca che per quella alla zampa ora sta meglio. Gli è stata somministrata la prima pastiglia per la filaria e la cura dovrà continuare per un anno dopodiché si verificherà attraverso un esame del sangue la completa guarigione. Insomma, pian pianino, lo stiamo "tirando a lucido".

E' un gatto FIV positivo ma ricordo che la FIV si trasmette tramite i rapporti sessuali e questo problema non c'è più dopo la sterilizzazione, o attraverso contatto di sangue malato e sangue sano, solo tra mici, a seguito di ferite profonde.

Ci sono molti casi di convivenza tra gatti sani e gatti malati senza che i primi, monitorati nel tempo, abbiano contratto la malattia.

Unica cosa, Garibaldi non è compatibile con i cani.

Povero amore...mi piange il cuore perché è un gatto che non ha avuto niente dalla vita e che invece si merita tanto, tantissimo e io voglio cercarlo questo "tantissimo"...Mi aiutate?

Garibaldi, sarà affidato a veri amanti animali, disponibili a controlli pre e post affido e a firma foglio di adozione.

Per adozioni: Antonella 3202318993

Venezia-Mestre
E’ comparso all’improvviso, forse un anno fa oramai,  facendosi precedere da un miagolio che sembrava il pianto di un neonato. Probabilmente diventato randagio nel tentativo  di accoppiamento durante la stagione degli amori, è arrivato da non si sa dove alla ricerca di un posto dove vivere e trovare del cibo. Lo avevo sempre visto da lontano, non si avvicinava ai gatti che vivono in zona e che la sera stazionano sotto casa mia in attesa del pasto, sprezzanti del pericolo rappresentato da quella bella genìa dei miei vicini che mi minacciano di allontanarli in ogni modo…
Poi, un giorno, mi è preso un colpo…me lo sono ritrovata davanti all’improvviso sul terrazzo di casa, selvaggio da morire, non so se più spaventata io che rapidamente ho passato in rassegna dove fossero in quel momento i miei quattro animali che già non van d'accordo tra loro per evitare incontri-scontri o se lui, in territorio straniero con un possibile "nemico" di fronte. Abito al primo piano e lui è riuscito a salire montando probabilmente sul tettuccio di qualche macchina e saltando sul terrazzo. Mi sono stupita che avesse potuto farlo poiché non poggiava tutte e quattro le zampe a terra…vedendolo da vicino mi sono potuta rendere conto di quanto malridotto fosse…la zampa ferita, vistose cicatrici sulla testa e una ferita ancora aperta forse causata da un morso o conseguenza di un’incidente…gli ho dato del cibo, non ho potuto farne a meno…e gli ho dato anche un nome: Garibaldi, per la ferita alla zampa e perché lo vedevo come l’”eroe dei due mondi”, capace, nonostante il cattivo stato fisico, di farsi strada nel mondo felino e umano.
Avevo pensato di prenderlo e portarlo al gattile ma nei giorni seguenti non l’ho più visto tanto che ho pensato fosse andato a morire da qualche parte.
Invece, qualche tempo dopo, eccolo ricomparire…stavolta di notte, letteralmente affamato e  potevo non offrirgli ristoro, nonostante la randagina che vive in terrazzo fosse terrorizzata dalla sua presenza? E’ andata avanti così per un po’, con io che cercavo di organizzarmi per prenderlo e portarlo in gattile - lì, ho pensato, lo cureranno - e la difficoltà a porre in essere i miei propositi.
Nel frattempo siamo diventati amici e Garibaldi non ha più paura, l'appuntamento è quasi quotidiano per reclamare con garbo la sua pappa saltando sul davanzale di camera mia o di mia figlia. Fino a ieri...già, perchè ieri, mia figlia ed io, prese dallo sconforto per il suo pessimo aspetto (più rotto del solito, con evidente difficoltà deambulatorie e bava alla bocca) abbiamo deciso che, data la disponibilità di entrambe, avremmo tentato la cattura e l'avremmo portato dal veterinario...e così è stato.
Ora, Garibaldi, dolcissimo gatto nero desideroso di affetto, che ha stupito sia me che mia figlia per la bontà durante la cattura e il viaggio in macchina (praticamente non l'abbiamo sentito miagolare, quasi si sentisse sollevato dal fatto che qualcuno stava pensando a lui), è ricoverato dal veterinario che "lo sta ripigliando in qua".
Purtroppo gli esami del sangue hanno diagnosticato la positività alla FIV e alla filaria...per quanto riguarda quest'ultima sarà possibile curarlo mentre la FIV è una malattia che abbassa le difese immunitarie e, pertanto, è necessario trovare per Garibaldi, che a breve sarà dimesso, uno stallo o, ancor meglio, un'adozione in appartamento.
Tutti sanno che un gatto con la FIV può vivere quanto un gatto sano se tenuto in casa mentre le probabilità di una vita lunga scendono vorticosamente se il gatto è costretto a vivere all'aperto.
Ora, io, che tanto ho penato per questa creatura mi proporrei pure per tenerlo ma Garibaldi ha paura dei cani ed io ne ho due...non avendo la possibilità di tenerli separati la cosa risulta improponibile senza considerare che ho quattro gatti tre dei quali problematici...
Vi chiedo di mettervi una mano sul cuore...guardate questo povero peloso sfortunato e pensate che ha necessità di trovare un luogo dove vivere protetto...
STALLO O ADOZIONE MA QUANTO PRIMA...NON SI PUO' RIPORTARLO DOV'ERA!!!
Per info: Antonella 3202318993

Foto che fanno bene al cuore...Trovato splendido stallo, ora cerchiamo meravigliosa adozione!!!
in viaggio! - chissÓ dove mi staranno portando adesso...ma il mio istinto mi dice bene quindi me ne star˛ buono buono senza fiatare!
giù dal tavolo! - la zampa non mi fa pi¨ male...guarda come salto!!!
crocchette sul divano!!! - mi va di lusso...
coccole! - mi piacciono...
sulla poltrona - mi faccio coccolare...mi piace un sacco!!!
sull'uscio di casa - mi godo il primo sole...
sul tappetino in terrazzo - ho preso coraggio
sul tavolo col topino - ho imparato a giocare...
relax - pisolino in cuccetta
in braccio a Marina - che bello farsi abbracciare!
pisolino - sulle sue ginocchia
faccio la copertina - per pagarmi l'affitto...
mi piace anche la sedia... - mi piace anche la sedia...
sul tavolo da gioco...partecipo a modo mio! -

Altre foto ...

 -  -  -
 -  -  -
 -  -  -
 -  -  -
 -  -  -
 -  -  -
 -  - in viaggio! - chissÓ dove mi staranno portando adesso...ma il mio istinto mi dice bene quindi me ne star˛ buono buono senza fiatare!
giù dal tavolo! - la zampa non mi fa pi¨ male...guarda come salto!!!crocchette sul divano!!! - mi va di lusso...coccole! - mi piacciono...
sulla poltrona - mi faccio coccolare...mi piace un sacco!!! -  -
 -  - sull'uscio di casa - mi godo il primo sole...
sul tappetino in terrazzo - ho preso coraggiosul tavolo col topino - ho imparato a giocare...relax - pisolino in cuccetta
in braccio a Marina - che bello farsi abbracciare!pisolino - sulle sue ginocchiafaccio la copertina - per pagarmi l'affitto...
mi piace anche la sedia... - mi piace anche la sedia...sul tavolo da gioco...partecipo a modo mio! -  -
 -  -  -
 -  -  -
 -  -  -
 -