« Vai all'archivio

Per riflettere...Quanti Kim ci sono e ci saranno ancora nei canili?...

Inserito da antonella il 17.11.2008

GUARDAMI,

Guardami bene: io sono Kim, un cane di canile.

In canile ci portarono la mia mamma e in canile io e le mie sorelle siamo cresciuti e invecchiati...

Non ho mai conosciuto altro in vita mia, MAI.

Adesso guarda bene i miei occhi: guardali perché sono un atto di accusa...

Per tutti quelli che abbandonano il proprio amico a 4 zampe, magari dopo anni di indiscussa fedeltà,

per tutti quelli che trovano cani randagi per le strade e tirano dritto, tanto non è un problema loro,

per tutti quelli che quando hanno deciso di prendere un cane ne hanno scelto uno alla moda, magari pagandolo caro, come se fosse un accessorio, un oggetto senz'anima di cui è importante solo l'aspetto esteriore,

per tutti quelli che dicono di amare tanto gli animali ma poi nei canili non ci vengono perché sono troppo sensibili,

per tutti quelli che fanno finta di non sapere, perché è meglio non vedere, è più facile girarsi dall'altra parte...

Io non ho potuto farlo...io la mia vita l'ho vista tutta, giorno per giorno, l'ho vista spengersi dietro queste sbarre e se guardi bene i miei occhi ci leggerai tutto quello che per natura non sono capace di dire...

Io sono la rabbia di chi ha cercato di confortarmi e inutilmente ha tentato di trovarmi famiglia e tirarmi fuori da qui, sono le loro speranze infrante, la frustrazione e il dolore per un mondo che tanto non cambia, non cambierà mai.

Mi chiamavano Kim, e sono morto in canile, da solo, in una notte di novembre, mentre pioveva forte...

Per riflettere...Quanti Kim ci sono e ci saranno ancora nei canili?...