« Vai all'archivio

Ancora Spagna...per gli animali nessun diritto alla vita

Inserito da Antonella il 12.05.2009
Ancora Spagna...per gli animali nessun diritto alla vita  -

Claudia scrive:

"CON QUALE DIRITTO AMMASSARE CUCCIOLI DI POCHE SETTIMANE IN QUESTO MODO?  CON QUALE DIRITTO BUTTARE CROCCANTINI SU SUOLO ANCORA BAGNATO DI CANDEGGINA INSIEME AD ESCREMENTI E URINA? CON QUALE DIRITTO DARE 10 GIORNI DI TEMPO E POI LA CONDANNA A MORTE?
Per organizzare il viaggio dei 47 fortunati sono stata praticamente 2 giorni di fila in perrera, e ho potuto vedere come vanno realmente le cose. Le entrate di nuovi disperati AL GIORNO ammontano a circa 7 / 8 cani e lo stesso numero di gatti approssimativamente, al telefono gli impiegati davano dati diversi: 1 o 2 a settimana. Conclusione: LI AMMAZZANO, MOLTI CANI NON SAPREMO MAI NÈ CHE SONO MORTI, NÈ CHE SONO STATI VIVI.

IN MERITO ALLE MORIE COSTANTI , se non intervengono con la soppressione diretta, UNA SPIEGAZIONE C'È: I CANI MUOIONO DI FAME E DI SETE. PERCHÈ IL CIBO VIENE GETTATO DI GABBIA IN GABBIA. IL PIÙ FORTE MANGIA, GLI ALTRI GUARDANO, GLI ALTRI  MUOIONO. I cani sono arrivati per questo magrissimi.
 
LA PERRERA È PIENA DI CUCCIOLI,  CUCCIOLI CHE STANNO MORENDO DI STENTI, UNA SEMPLICE SVERMINAZIONE POTREBBE SALVARLI.

POSSIAMO DECIDERE SE PROVARE  A SALVARLI O LASCIARLI MORIRE IN PERRERA. Questo punto è molto importante. Noi tutti dobbiamo tenere presente il quadro di disperazione che ruota attorno a questi cani: io sono LONTANA 35O  KM dalla struttura, NON C'È VETERINARIO, NON C'È LEGGE CHE LI TUTELI , NON C'È NULLA.
Se vi lamentate del loro stato, perchè troppo magri, perchè maltrattati, perchè non possono essere vaccinati subito, perchè non hanno il collarino, perchè rischiano di morire, NON AIUTATELI.  Questi cuccioli hanno bisogno proprio per questo, perchè non hanno nulla. CHI DECIDE DI AIUTARE I CUCCIOLI DEVE SAPERE CHE DEVONO ESSERE RIABILITATI PRIMA, ALTRIMENTI SALVIAMO GLI ADULTI , facciamo le analisi, E LORO LI LASCIAMO LI. E' la realtà nuda e cruda.

Poichè chi non vive questa situazione e nemmeno si sforza di capirla, o pretende e basta, non è adatto ad aiutare questi cani, qui il dolore è sempre dietro l'angolo.

Chi non è pronto ad accettarlo richiedendo impeccabilità e mancanza di imprevisti, non può essere costruttivo. "

Ancora Spagna...per gli animali nessun diritto alla vita