« Vai all'archivio

L'intelligenza degli animali

Inserito da Antonella il 13.04.2009

LA PROVINCIA DI VARESE
5 APRILE 2009
 
L'intelligenza degli animali
 
Mario Schiani
 
Questa lunghissima, millenaria, sottovalutazione degli animali prima o poi dovrà finire. Tanto vale prendere spunto da una recente notizia e dissolvere qui l'immenso fraintendimento che ancora ci divide dalla cosiddetta "fauna".
La notizia è questa: uno studio dell'Università di Padova ha provato che i pulcini sono in grado di applicare conoscenze base di matematica, quali le addizioni e le sottrazioni. Il che è molto più di quanto si possa dire del sottoscritto e di tutti i ministri finanziari dell'Unione europea.
Non mi dilungherò a spiegare come i ricercatori abbiano dimostrato le doti matematiche dei pulcini: il punto non è questo. Lo studio è invece un esempio lampante di come gli uomini continuino a sottovalutare gli animali credendoli incapaci di originali manifestazioni dell'intelligenza. Questo atteggiamento è dovuto alla nostra cecità nel riscontrare tra gli animali attitudini comuni ma usate, come è logico, in modo diverso. «Gli animali non parlano», si dice. «Non elaborano il linguaggio». In realtà gli animali parlano: solo, non parlano con noi: che cosa avrebbero da dirci? «Gli animali non sanno far di conto», si aggiunge. A Padova dimostrano il contrario: sanno far di conto, ma non sommano o sottraggono ciò che sommiamo o sottraiamo noi. Mai si sognerebbero, per esempio, di calcolare le spese mensili addizionando il mutuo, la tassa dei rifiuti e l'addizionale Irpef. Questo per l'ottima ragione che nel loro mondo non esistono banche, rifiuti e tasse. Il che va a credito della loro intelligenza, non della nostra.

L'intelligenza degli animali