« Vai all'archivio

"Angeli" a 4 zampe sulle macerie

Inserito da Antonella il 11.04.2009

Pubblicato il: 7 Aprile 2009

Dopo i molti articoli che nelle scorse settimane - a seguito dei fatti di Scicli (RG) in cui un bambino è stato ucciso e una donna gravemente ferita da cani incustoditi - davano risalto sulla stampa a casi di aggressione da parte di randagi, facendo lievitare la psicosi che in molte regioni italiane ha dato il via a una sorta di caccia alle streghe provocando decine e forse centinaia di vittime tra cani innocui, ora è il momento degli "angeli" a quattro zampe (v. Il Corriere.it). Così vengono chiamati i cani - pastori tedeschi, labrador, pitbull, border collie ma anche meticci - che affiancano i Vigili del Fuoco cercando i superstiti tra le macerie dei palazzi distrutti dal sisma in Abruzzo. Molti cittadini di L'Aquila e dei piccoli centri della provincia devono la loro vita ai cani delle Unità cinofile che in queste ore sono impiegati nell'opera di salvataggio individuando con il loro fiuto il punto preciso in cui sono sepolte persone ancora vive.

"Angeli" a 4 zampe sulle macerie